Temi per tesi di laurea

GEOMETRIE COMPLESSE

La tesi di laurea verterà sull'analisi di architetture realizzate dalla configurazione geometrica particolarmente complessa. Lo studente dovrà individuare la genesi geometrica del progetto e ricostruire le matrici figurative atte a riproporre il metodo impiegato dal progettista per la composizione formale e funzionale dell'opera.

 

RILIEVO AVANZATO

Tema della tesi è l'indagine sul patrimonio esistente con l'impiego di tecnologie avanzate di scansione 3D e fotomodellazione per il rilievo strumentale di un'opera di architettura. Attraverso software specifico di trattamento dati verrà riproposto il modello tridimensionale e le geometrie planimetriche e altimetriche del progetto.

 

BUILDING INFORMATION MODELING

La tesi approfondirà il tema della ricostruzione di opere di architettura con procedure di modellazione informativa BIM che prevedano la strutturazione delle informazioni attraverso la costruzione di famiglie parametriche per i principali elementi costruttivi. Sarà necessario evidenziare analogie e differenze con i tradizionali sistemi di modellazione CAD.

 

UNBUILT PROJECT

Oggetto della tesi è lo studio di una o più architetture non realizzate in modo da ricostruire virtualmente - anche facendo uso della prototipazione rapida/stampa 3D - la configurazione ideata dal progettista e rimasta solo su carta. Lo studente potrà impiegare sistemi avanzati di comunicazione - quali immagini di rendering e video animazioni - per permettere la comprensione ottimale del progetto.

 

NUOVE COMUNICAZIONI

La tesi sarà dedicata all'analisi di nuove tecnologie di comunicazione del progetto di architettura, facendo uso di sistemi avanzati di virtualizzazione - quali realtà virtuale, realtà aumentata e proiezioni dinamiche - per permettere una navigazione interattiva del modello architettonico. Indispensabile sarà l'impiego di caschi virtuali e interfacce evolute disponibili nel laboratorio 3D LAB.

 

ARCHITECTURA PICTA 

Verrà analizzata un'architettura dipinta ricostruendo la geometria ricavata da procedure di prospettiva inversa (restituzione prospettica) in modo da generare lo spazio illusorio della scenografia raffigurata. L'architettura così ottenuta sarà comparata con quella realizzata dal pittore in modo da verificare la correttezza dell'impianto proiettivo restituito.