CV

Curriculum vitae della prof. Leopoldina Fortunati

Produzione scientifica
Nel complesso ho pubblicato più di 200 lavori, che sono usciti in 12 lingue: bulgaro, cinese, croato, inglese, francese, tedesco, italiano, giapponese, coreano, russo, sloveno, spagnolo.
 
In particolare, ho pubblicato 6 monografie in lingua italiana (una è stata tradotta in inglese e in coreano).
Ho curato (da sola o assieme ad altri):
- 10 volumi in lingua inglese, che sono state pubblicati: 3 da Routledge, 1 da Springer, 4 da Peter Lang, 1 da World Scientific Publisher, e 1 da COST-TIST
- 4 volumi in lingua italiana (uno è stato poi tradotto in inglese).
Ho pubblicato 77 capitoli di libri, tra cui 66 in lingua inglese (Cambridge, Routledge, Springer, Sage, Palgrave, Peter Lang, Cambridge Scolars Publishing, Ashgate, World Scientific Publisher, Erlbaum, Passages, Transactions), e 8 voci di enciclopedie internazionali.
Ho pubblicato oltre una cinquantina di articoli su riviste in lingua inglese e peer-reviewed.
Dal 2013 dirigo con Richard Ling e Gerard Goggin la collana “Studies in Mobile Communication” presso la Oxford University Press.
Dal 2009 sono il primo curatore di una serie peer-review "Participation in the Broadband Society" (Peter Lang, Berlino).
Sono stata per 15 anni nel comitato editoriale della rivista New Media & Society (Sage).  Sono attualmente associate editor della rivista The Information Society e sono nel comitato editoriale delle riviste: “Mobile media and Communication”; “Interactions: Studies in Communication & Culture”; “European Journal of Futures Research”; “Mediatika”; “Internet Histories: Digital Technology, Culture & Society”.
Sono una reviewer per MIT Press e Routeldge nonché per più di una trentina di riviste internazionali peer-reviewed.
I lavori recenti più significativi sono:

(2011) Fortunati, L., Pertierra, R., Vincent, J. (eds.) (2011) Migration, Diaspora and Information Technology in Global Societies. New York: Routledge.

(2012) David Herold, Harmeet Sawhney and Leopoldina Fortunati (eds.) (2012) Understanding Creative Users of ICTs. Users as Social Actors. New York: Routledge.

(2012) Wai-chi Rodney Chu, Leopoldina Fortunati, Pui-lam Law, Shanhua Yang (eds.)

(2012) Mobile Communication and the Greater China. London: Routledge.

(2015) Vincent J, Taipale S, Sapio B, Lugano G, Fortunati L (eds.) Social Robots from a Human Perspective. Berlin: Springer.

 

Ho 27 di h-index e più di 3000 citazioni.

 

Premi
Il 14 giugno 2016, alla conferenza annuale dell’ICA (International Communication Association) ho ricevuto un prestigioso riconoscimento da parte del Carl Couch Center for Social and Internet Research per aver svolto la “Steve Jones Internet Research Lecture”.
Nel 2001 ho ricevuto un Outstanding Research Award dalla Rutgers University.
Nel 2009 ho vinto un COST grant di 50.000 euro per organizzare presso l’università di Udine la COST 298 training school “Social Media”, per giovani ricercatori, provenienti da molti paesi compresa la Russia, la Cina e Hong Kong.
Nel 2010 ho vinto un COST grant di 80.000 euro per organizzare il workshop strategico "Exploratory Workshop Knowledge Management in Contemporary Europe", a Bruxelles.
Nel 2013 ho vinto un COST grant di 150.000 euro per organizzare un seminario strategico a Bruxelles “The Future Concept and Reality of Social Robotics: Challenges, Perception and Applications. Role of Social Robotics in Current and Future Society”.
Partecipazione o organizzazione, gestione e coordinamento di reti di ricerca europee
Dal 2002 al 2006 sono stata nominata dal Ministero dell'Università come rappresentante italiana nel Comitato Tecnico delle Scienze Sociali (COST), dove ho partecipato alla valutazione di centinaia di proposte di progetti europei e ho fatto da rapporteur a varie azioni. In tale veste, mi sono battuta per accogliere all’interno del Comitato Tecnico anche le Humanities che fino ad allora non avevano alcun referente.
Dal 2006 al 2014 sono stata la rappresentante italiana nel Domain Committee COST-ESF "Individuals, Societies, Culture and Health" (ISCH). In tale veste, sono stata nominata come relatore e presidente della commissione di valutazione della rete COST A17 "Small and medium enterprises, economic development and regional convergence in Europe”; della rete COST A30, “East of West: Setting a New Central and Eastern Media Research Agenda”; della rete COST IS0901 "Women Writers in History: Toward a New Understanding of European Literary Culture” e della rete COST IS0906 " Transforming Audiences, Transforming Societies”.

Sono stata spesso invitata a far parte dell’Executive Group sugli hearings delle nuove proposte COST, a Bruxelles. Come rappresentante COST mi sono battuta, con successo, assieme a rappresentanti dell’European Science Foundation affinché in Horizon 2020 i progetti scientifici includessero anche l’apporto di scienziati sociali o umanisti. 

Negli ultimi 10 anni sono stata la rappresentante italiana in 5 reti COST: 1) COST 248 "The Future European Telecommunications User"; 2) COST 269 "User Aspects of ICTs" (di cui sono stata la presidente vicaria); 3) COST A20 "The Impact of Internet on the Mass Media in Europe"; 4) COST 298 “Participation in the Broadband Society” (dove sono stata la presidente di un gruppo di lavoro); COST FP 1104 “New Possibilities for Print Media and Packaging- combining digital with print”.

Negli ultimi dieci anni sono stata spesso consultata dal IPTS (Institute for Prospective Technological Studies of European Commission) in qualità di esperta internazionale sulle tendenze future e sulle politiche in materia di media e ICT.

 

19-20 Aprile 2007, ho partecipato, su invito, al workshop internazionale “The Future of Universal Service Obligations”, organizzato dall’IPTS (Commissione Europea), Siviglia.

23-25 Maggio 2007, sono stata co-organizzatore (come membro dello Steering Committee del COST 298) della conferenza internazionale “The Good, the Bad, and the Unexpected. The user and the future of information and communication technologies”, Institute of the Information Society, Moscow.

31 giugno-1 Luglio 2007, ho partecipato, su invito, al workshop internazionale “Health and ICTs”

organizzato dal COST Office a Dubrovnik, dove ho avuto il compito di trarre le conclusioni finali per l’area delle scienze sociali.

 
Promozione di e partecipazione ad associazioni accademiche
Nel 2003 ho fondato con altri, l'associazione internazionale "La Società per lo Studio Sociale della Mobile Communication" (SSSMC), di cui sono l'attuale co-presidente.

 

Faccio parte dell’AIS (Associazione Italiana di Sociologia), dell’ICA (International Communication Association), AOIR (International Association of Internet Researchers) e recentemente sono stata invitata a far parte della rete EURobotics e dell’Academia Europaea, che rappresenta il network di eccellenza degli accademici europei (si accede solo per invito; ne fanno parte circa 3.500 accademici).

 
Ideazione, organizzazione e coordinamento di conferenze e seminari a livello nazionale e internazionale
 
Faccio parte di numerosi comitati scientifici delle principali conferenze sugli aspetti politici e sociali delle nuove tecnologie e negli ultimi 10 anni ho progettato, organizzato e coordinato una ventina di convegni e workshop a livello nazionale ed internazionale.
 

Ho partecipato e presentato relazioni in più di 80 conferenze internazionali e in una quarantina di workshop nazionali.Sono stata molto attiva a livello internazionale nella promozione e gestione del dibattito sui nuovi media, promuovendo, coordinando o partecipando a molti seminari/gruppi di lavoro organizzativo a livello nazionale e internazionale per la promozione di eventi culturali o di gestione dei gruppi di ricerca.

Ho organizzato, assieme a Susan Kaiser, la sessione "Aspects of fashion" al XIII congresso mondiale di sociologia, tenutosi a Bielefeld dal 18 al 23 luglio 1994 "Contested Boundaries and Shifting Solidarities" (ISA).

Ho organizzato la doppia sessione “Communicative Technologies in Everyday Life” al XIV convegno mondiale di Sociologia, tenutosi a Montreal dal 26 luglio al 1 agosto 1998 (ISA).

Ho organizzato assieme a Raimonda Riccini del Politecnico di Milano il convegno “Il corpo umano tra tecnologie, comunicazione e moda”, che si è tenuto alla Triennale di Milano nei giorni 11 e 12 gennaio 2001.

Ho organizzato per l’azione COST 269, assieme a Leslie Haddon, Enid Mante-Meijer, Bartolomeo Sapio, Kari-Hans Kommonen e Annevi Kant, il convegno internazionale “The Good, the Bad and the Irrelevant: The user and the future of information and communication technologies.” Helsinki: Media Lab UIAH, 2002.

Ho contribuito a organizzare il convegno “Il corpo tra creatività artistica e tecnologia”, Rovereto, MART, 7-9 Novembre 2003.

 

Ho organizzato la sessione "Cultura, Nuovi Linguaggi e Nuovi Codici" al convegno AIS "Lo studio del mutamento sociale: problemi metodologici e ricerche empiriche", Salerno, 28-29 gennaio 2004.

Ho organizzato presso il corso di laurea in Scienze e Tecnologie Multimediali il seminario “La televisione digitale in Italia”, Pordenone, 25 maggio 2004.

Ho organizzato, assieme a Vincenzo Della Mea, il convegno internazionale “Mobile Technologies and Health: Benefits and Risks", 7-8 giugno 2004, Udine.

Ho organizzato, su invito, due sessioni The co-construction of society and technology in a global world al 36° convegno dell'IIS “Social Change in the Age of Globalisation", dove ho presentato la relazione “Practices of use of ICTs among youth in a global world”, Pechino 6-12 Luglio 2004.

 

Ho organizzato il sub-working group dell'azione COST A20 "The impact of the internet on the on the Mass Media in Europe" sulla ricerca "Interactivity and online newspapers", presso l'Hotel Ambassador (Montegrotto), dove hopresentato la relazione "The 'Minimal self' of the Interactivity of Online Newspapers in Italy", 17-19 Dicembre 2004

Ho organizzato il workshop internazionale "Women and Science", Udine, 24 gennaio 2005.

Ho contribuito a organizzare per il Technical Commettee of Social Sciences and Humanities la conferenza “Growing up in Europe between diversity and equality. A common path towards scientific cooperation in the enlarged Europe”, Zagabria, 21-22 Aprile 2005.

Ho promosso e coordinato un gruppo di lavoro internazionale ASIA-EUROPE afferente alla SSSMC (The Society for the Social Study of Mobile Communication) su "Mobile Communication and Asian Modernities", programmando tre conferenze, di cui sono già state realizzate le prime due a: 1) Hong Kong 7-9 giugno 2005; 2) e a Bejijng, 20-21 ottobre 2005.

Ho organizzato la giornata di dibattito “Internet in redazione” a Udine, 21 novembre .2006

Ho organizzato assieme all’AIS (Associazione Italiana di Sociologia) e all’università di Trento la giornata di studio su “Modernizzazione ed effetti sociali delle nuove tecnologie in Cina”, Udine, 21 Maggio 2007.

20 April 2009 ho organizzato il workshop internazionale “CurrentResearch Needs in Mobile Communication, dove ho presentato la relazione “Afterword: De-structuring the meaning of the mobile phone”, Udine.

10-13 giugno 2013 ho organizzato la conferenza internazionale “The Future Concept and Reality of Social Robotics: Challenges, Perception and Applications. Role of Social Robotics in Current and Future Society”, COST, Brussels.

7 marzo 2014 ho organizzato il convegno AIS-PIC (Associazione Italiana di Sociologia – Sezione Processi Culturali e Comunicativi) “Ricerca Sociologica e Internazionalizzazione. Opportunità e Sfide per la Sociologia e per i Processi Culturali e Comunicativi”, dove ho presentato la relazione “About COST. COST Mission, Organisation and Policies”, Udine.

27 ottobre 2014 ho co-organizzato il seminario internazionale “A sociological, psychological and educational perspective on social robots” alla Scuola Superiore di Sant'Anna, dove ho presentato il paper “Robots approaching the human body: roboticizing fashion and design”, Pisa.

20 maggio 2016 ho organizzato il seminario internazionale “Social Robots”, che ha visto la partecipazione della London School od Economics, dell’università di Erfurt, di Lugano, ecc.).

 
Percorso accademico recente
 
Dal 2013 dirigo il Laboratorio di Ricerca per la New Media, NuMe (nume.uniud.it), che indaga diversi temi come, ad esempio, le pratiche d’uso dei social media, i giornali on-line, le notizie generate dagli utenti online, le innovazioni tecnologiche nei giornali, le piattaforme partecipative; le percezioni, le rappresentazioni sociali, gli atteggiamenti e comportamenti verso i robot sociali e nuovi media (Internet, i telefoni cellulari, la televisione digitale); le modifiche introdotte dai media digitali sulle modalità di lettura e scrittura delle nuove generazioni; l'adozione dei media digitali in contesti extra-ordinari (ad esempio, le catastrofi naturali).
 
Dal 15/9/2010 fino 31/4/2016 ho coordinato il Dottorato in Comunicazione Multimediale presso l'Università di Udine. Sotto il mio coordinamento il dottorato ha conseguito la valutazione “Classe A”.
 
Nel 2010 sono stata nominata dal Rettore dell'Università degli Studi di Udine, prof. Cristiana Compagno, come sua rappresentante per le relazioni accademiche con la Cina e paesi del sud-est asiatico.

 

Dal 2009 al 2011 sono stata presidente del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Multimediali.

 

Sono stata invitata a tenere conferenze presso le università di Oxford (Oxford Internet Institute), Londra (LSE), Cambridge, Mass. (MIT), e Aarhus, Ann Arbor, Pechino, Bergen, Berlino, Bilbao, Bloomington, Bonn, Boston, Budapest, Copenaghen, Detroit, Dubrovnik, Edmonton, Erfurt, Graz, Grimstad, Guangzhou, Hong Kong, Insbruck, Istanbul, Lubiana, Londra, Lugano, Klagenfurt, Oulu, Parigi, Manila, Melbourne, Milwaukee, Namur, New Brunswick, New Delhi, Oslo, Praga, San Pietroburgo, Seoul, Siegen, Sydney, Utrecht, Zagabria, tra gli altri.

 

Nel 2015 ho vinto una valutazione comparativa a livello internazionale e sono stata selezionata come visiting professor presso l’università di Jvaskvla (Finlandia) per tutto il mese di maggio e finanziata da tale università.

 

Progetti di ricerca in corso

La mia produzione scientifica si è concentrata principalmente nel campo degli studi di genere, dei processi culturali (ho investigato il tema dell’oralità e della scrittura nei media analogici e digitali, la moda e le ricette) e dei vecchi e nuovi media (telefono fisso, cellulare, Internet, radio, televisione e quotidiani).
 

Ne 2016 ho ottenuto:

- un assegno di ricerca annuale co-finanziato dall’Istituto della Resistenza di Firenze e dall’Università di Udine su “La diffusione dell'antisemitismo in due realtà di confine: ricerca sull'area dell'Istria e di Fiume e comparazione con la regione Friuli-Venezia Giulia” (assegnista Dr. Francesca Cavarocchi).

- un assegno di ricerca biennale, con possibilità di rinnovo per il terzo anno, da parte dell’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n. 5 “Friuli Occidentale” su “Scienza e Tecnologia per Disabilità Cognitive” (assegnista Dr. Alan Mattiassi).

- un assegno di ricerca triennale finanziato dalla Fondazione Crup sul tema “Dal dire al fare digitale” (assegnista ancora da individuare).

Nel 2015 ho ottenuto:

-un assegno di ricerca annuale co-finanziato dall’Università di Udine su “Researching Social Media: Studio di teorie, metodologie e tecniche per l'analisi dei contenuti online” (Dr. Manuela Farinosi).

 

Attività di ricerca scientifica precedente
 
Dal 1/7/2008 al 30/11/2012, ho partecipato come co-investigatrice al progetto di ricerca 1-ZVOX " The Blog and Civil Society in Mainland China", condotto dal Dr. Patrick Pui-lam Law e finanziato dalla Hong Kong Polytechnic University.
Dal 15/6/2008 al 3/1/2012, ho partecipato come co-investigatrice al progetto di ricerca 1-ZV85 "Social Consequences of Mobile Telephony in China Mainland", condotto dal Dr. Patrick Pui-lam Law e finanziato dalla Hong Kong Polytechnic University.
Nel 2008 e 2009 ho guidato la ri-somministrazione del questionario messo a punto nel progetto di ricerca svolto nel 1996 sull’uso sociale degli ICT in Italia, Francia, Regno Unito, Germania e Spagna, e finanziato da Telecom Italia. Questa volta sono stati intervistati quasi 8000 rispondenti facenti parte di campioni rappresentativi delle popolazioni di questi cinque paesi.
Dal 1/8/2002 al 21/1/2004 sono stata la partner italiana del progetto europeo Sigis - Strategies of Inclusion: Gender and the Information Society, finanziato nell'ambito del programma dell'Unione Europea “Information Society Technologies programme: accompanying measure: (SIGIS contract IST-2000-26329)”.

 

Nel 2001 ho partecipato ad una ricerca europea promossa da France Telecom sulla convergenza tra Internet e il Cellulare (3 mesi).